">

Revisione ed ispezione periodica

Come previsto dal Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro D. Lgs. 81/2008, ogni datore di lavoro è responsabile dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI), della creazione di una scheda vita dei DPI presenti in azienda e dell’organizzazione regolare (almeno una volta l’anno) delle ispezioni che ne verifichino il buon funzionamento, secondo le indicazioni del produttore. Lo stesso obbligo viene esteso ai DPI utilizzati nei parchi acrobatici.

project-slider-image
project-slider-image
project-slider-image

Cosa ci caratterizza

Aziende, scuole di circo, parchi acrobatici e singoli operatori ci affidano la creazione delle schede vita dei DPI anticaduta, la gestione di richiami e scadenze e le verifiche periodiche.
In particolari circostanze si può valutare la possibilità di effettuare revisioni "on-site" presso la ditta richiedente, per ridurre al minimo il fermo dei materiali.

  • Revisioni "on-site"
  • Creazione schede vita
  • Abilitati alla revisione di diversi marchi

Info

Ogni DPI anticaduta ha una durata massima, che è stabilita dal costruttore. Indicativamente la durata dei DPI anticaduta è tra i 5 anni e i 10 anni per i prodotti tessili o plastici, a partire dalla data di produzione riportata sull'etichetta di ogni singolo prodotto.
Alcune aziende considerano una durata illimitata per i DPI completamente metallici.
La durata di vita massima è da considerarsi valida solo se i DPI sono utilizzati e conservati correttamente come indicato sui libretti di uso e manutenzione.
Non si deve confondere la "durata di vita" con la "garanzia", normalmente di due o tre anni.

Il controllo pre-uso è un compito dell'operatore che prende in consegna i DPI ed è obbligatoria oltre che dettata dal buon senso.
La revisione annuale invece è a carico del datore di lavoro ed è prevista dalla norma EN 365 (Punto 4.4 comma B-C).
Qualsiasi DPI anticaduta che non sia stato controllato da più di 12 mesi, deve essere messo "fuori servizio": esso dovrà essere controllato da persona competente che ne autorizza per iscritto la rimessa in servizio.

Questa scheda è presente nel manuale "Istruzioni per l’uso e la manutenzione" di ogni singolo D.P.I. ed è cura dell’utilizzatore la sua compilazione.
È fondamentale leggere sempre il libretto di uso e manutenzione dove sono presenti tutte le indicazioni e i limiti di utilizzo.
Possiamo coadiuvare il datore di lavoro nella creazione di un supporto aziendale informatizzato per la gestione e l'amministrazione dei DPI.

Ti interessa questo servizio?



Clienti contenti